Nuvole e soleRoma14°
Pavia, accusato di violenze dalla figlia, assolto dopo 6 anni: «Era troppo severo, ho inventato tutto per liberarmi di lui»3Foto© www.tgcom24.mediaset.it

Pavia, accusato di violenze dalla figlia, assolto dopo 6 anni: «Era troppo severo, ho inventato tutto per liberarmi di lui»

, 4 notizie, 2 visualizzazioni

Sei anni fa, nel 2017, sua figlia lo aveva denunciato sostenendo di aver subito da lui violenze sessuali e maltrattamenti. Accuse gravissime, che avevano anche portato all'arresto del padre. Nel processo che ora si è concluso, l'uomo, un 48enne di nazionalità romena residente in un rione popolare di Pavia, è stato però assolto dal Tribunale.

Un'assoluzione che è arrivata dopo che la ragazza, che oggi ha 23 anni, ha completamente ritrattato le accuse. Durante un'udienza ha spiegato che si era inventata la storia delle violenze solo perché voleva essere più libera da un genitore che considerava troppo severo. Non a caso era anche fuggita da casa. «Volevo stare con il mio ragazzo senza limitazioni e mi sono inventata gli abusi. Non credevo che denunciando mio padre ci fossero queste conseguenze», ha raccontato la giovane. I giudici hanno creduto a questa nuova versione, scagionando completamente suo padre.

Il pubblico ministero aveva chiesto 8 anni di carcere per l'imputato, con l'accusa di violenza sessuale nei confronti della figlia e di maltrattamenti contro la moglie. Per la Procura, in un primo momento, la ragazza era stata costretta dal genitore a ritrattare.