Nuvole e soleRoma24°
Natalità, Giorgetti: al 2042 rischiamo di perdere 18% del Pil27Foto2Video© finanzaonline.com

Natalità, Giorgetti: al 2042 rischiamo di perdere 18% del Pil

, 34 notizie, una visualizzazioni

«Io credo che vada ribadito con forza che il sistema economico è strettamente correlato al fenomeno della natalità. C’è anche la possibilità di quantificare in qualche modo un modo quello che è l’impatto: da qui al 2042 con gli attuali tassi di fecondità il nostro Paese rischia di perdere per strada percentuali del Pil impressionanti, pari al 18%. Questo è un primo dato da cui partire». Lo ha detto il ministro dell’Economia Giancarlo Giorgetti in un videomessaggio agli Stati Generali della natalità in corso a Roma.

«Credo che di per sé una politica fiscale per la famiglia non sia l’elemento decisivo, ma è sicuramente importante. E quello che abbiamo già fatto, ma che soprattutto dovremo fare anche quando si discute di riforma fiscale complessiva è ragionare in modo corretto anche sotto il profilo economico e fiscale circa quello che è il concetto di reddito disponibile». Così ancora il ministro dell’Economia Giorgetti. «I metodi possono essere molteplici», aggiunge. «Io ritengo che l’importante sia discuterne, ma soprattutto mettere come priorità dell’agenda politica questa sfida».

«Sono molto d’accordo su un approccio strutturale per contrastare il crollo demografico: il Pd s’è speso per incrementare l’assegno unico, uno strumento equo e universale». Lo afferma la leader del Pd, Elly Schlein, collegata con gli Stati generali della natalità. «Importante poi incentivare l’occupazione femminile, non c’è contrapposizione tra i due strumenti, anzi vanno di pari passo.