SoleggiatoRoma27°
Cdm, stretta sui migranti: fino a 18 mesi il trattenimento per il rimpatrio13Foto© fanpage.it

Cdm, stretta sui migranti: fino a 18 mesi il trattenimento per il rimpatrio

, 18 notizie, 2 visualizzazioni

Il governo ha appena approvato, in Consiglio dei ministri, le nuove norme per provare ad arginare lo sbarco dei migranti. Nell'attesa di una risposta europea – promessa da Ursula Von der Leyen, ma ancora lontana all'orizzonte – l'esecutivo ha dato il via libera a un provvedimento che verrà inserito come emendamento al decreto Sud.

Oltre alla riforma del voto in condotta, portata dal ministro Valditara con un disegno di legge ad hoc, e al secondo passaggio in Cdm del nuovo codice della strada, il governo ha deciso di introdurre le norme annunciate da Meloni con una modifica all'ultimo decreto legge, evitando così di legiferare nuovamente.

Le novità sono sostanzialmente due, già ampiamente annunciate da Meloni: i migranti potranno essere trattenuti non più fino a 12, ma fino a 18 mesi nei centri per il rimpatrio, nell'attesa – appunto – di essere riportati nei loro Paesi di origine; nuovi centri per il rimpatrio – quelli che spesso vengono chiamati Cpr – verranno realizzati in tutta Italia dalla struttura organizzativa del ministero della Difesa con l'obiettivo di averne in piedi almeno uno per Regione. Queste strutture verranno costruite in zone a bassa densità di popolazione. Insomma, dovranno essere più isolate possibile.