Roma23°
Jacobs è leggenda, mentre lo intervistano lo chiama Draghi - LaPresse12Foto© repubblica.it

Jacobs è leggenda, mentre lo intervistano lo chiama Draghi - LaPresse

, 16 notizie, 5 visualizzazioni

Un giorno storico per l'atletica italiana. Marcell Jacobs oro olimpico nei 100 metri e Gianmarco Tamberi nel salto in alto, rappresentano due trionfi senza precedenti per lo sport azzurro. Celebrati in tutto il mondo, a cominciare dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e da quello del Consiglio, Mario Draghi.

"Il grande apprezzamento e la soddisfazione" arrivano dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Quando il capo dello Stato - si ricorda al Quirinale - ha consegnato agli atleti olimpici e paralimpici le bandiere, si era concordato che quanti avessero conquistato medaglie sarebbero stati invitati al Quirinale per ricevere le congratulazioni e i ringraziamenti. "Questi successi nell'atletica conferiranno - aggiunge il presidente della Repubblica - significato ancora maggiore a quell'appuntamento".

Un invito a palazzo Chigi e un messaggio di congratulazioni molto meno istituzionale di quanto avrebbe potuto essere. Così Draghi ha celebrato il trionfo dei due atleti italiani: "Sono orgoglioso di voi, vi ho seguito: state onorando l'Italia", ha detto a Malagò in una telefonata dall'Italia a Tokyo. Poi, si è fatto passare Jacobs e Tamberi, per far arrivare anche a loro i complimenti del governo italiano: "Siete stati bravissimi, vi aspetto a Palazzo Chigi".