Roma24°
In 48 al corteo funebre: tutti denunciati ad Agrigento3Foto© www.tgcom24.mediaset.it

In 48 al corteo funebre: tutti denunciati ad Agrigento

, 5 notizie, una visualizzazioni

AGRIGENTO I funerali affollati erano stati vietati dall’8 marzo su disposizione del cardinale di Agrigento, Francesco Montenegro, don Franco per tutti. Ma a Porto Empedocle, nella città di Pirandello e Camilleri, alcuni hanno ignorato anche le disposizioni del governo e il buon senso. Bloccati dai carabinieri sulla soglia del cimitero per assembramento e mancata distanza anti virus.

Compreso il parroco che celebrava le esequie. Identificati e denunciati in 48. Un elenco passato al procuratore della Repubblica Luigi Patronaggio che dovrà decidere se applicare l’articolo 650 del codice penale, reato per il quale è previsto l’arresto fino a 3 mesi.

Le raccomandazioni a tenere conto delle disposizioni governative anche prima dell’estensione della cosiddetta zona rossa all’interno territorio nazionale erano già arrivate dal sindaco di Porto Empedocle, Ida Carmina, Cinque Stelle, e dall’assessore alla Cultura Calogero Conigliaro. Uno storico quest’ultimo, sorpreso quando ha scoperto che fra i quarantotto denunciati figura il padre, un pensionato che però ha spiegato di essersi trovato all’uscita dal cimitero dopo essere andato a visitare la tomba del padre, deceduto un mese fa.