Roma11°
Il Pd primo, Zingaretti può alzare il prezzo2Foto© huffingtonpost.it

Il Pd primo, Zingaretti può alzare il prezzo

, 7 notizie, una visualizzazioni

E continuerò a dire che Zingaretti e il Pd, o meglio, il Pd di Zingaretti non ha vinto questa tornata elettorale. Il pressapochismo, la precipitazione delle analisi e dei commenti ha determinato un entusiasmo scomposto, lontano dai numeri e dalle percentuali poco confortanti. Ma sono i contenuti, la forma, il modello di Pd vincente che ci sfuggono.

Che sono impalpabili. Insomma stentiamo a credere che dall’oggi al domani il Pd sia risorto dalle sue ceneri. In Toscana, a occhio, perde l’8% rispetto al 2015, scricchiola in Campania dove la lista del presidente De Luca lo sorpassa. In Veneto, in una delle regioni traino del Paese, è pura testimonianza. In Liguria giusto qualcosina in più, ma nella terra di ministri e vice segretari (del Pd) si continua brancolare nel buio.

Non sono le consultazioni amministrative e regionali, dove la persona prevale sul resto, che danno l’idea esatta che qualcosa è cambiato o sta cambiando. Tanto più nel caso del Pd che, stando ai numeri, il governatore De Luca, parimenti allo status di Zaia per la Lega, avrebbe il diritto di rivendicare il suo modello di leadership il più adatto a guidare i democratici alla sicura vittoria.