Roma17°
Coppia di terrapiattisti parte dal Veneto per arrivare alla fine del mondo: fermati a Ustica© ilgiornale.it

Coppia di terrapiattisti parte dal Veneto per arrivare alla fine del mondo: fermati a Ustica

, 4 notizie, una visualizzazioni

Negano che la terra sia sferica. E per dimostrarlo hanno deciso — in pieno lockdown — di spingersi fino a Lampedusa. Peccato che il loro viaggio si sia interrotto prima, a Ustica, dove hanno rischiato il naufragio. A raccontare la storia di una coppia di terrapiattisti veneziani è un articolo de La Stampa. Obiettivo iniziale della missione?

Salpare da Termini Imerese alla volta di Lampedusa, da loro considerata la fine del mondo «piatto». Il loro viaggio si è, però, concluso a Ustica, dove sono arrivati su una barchetta, «stanchi e assetati», dopo aver sbagliato rotta e rischiando di fare naufragio.

Da qui, i due sono stati scortati a Palermo e posti in quarantena precauzionale per quindici giorni, a bordo della loro barca. Inutili i tentativi di scappare: i due sono controllati a vista e riescono a tornare a casa, legalmente e via terra, solo quando le misure imposte per il contenimento del coronavirus vengono allentate (la loro barca viene trattenuta in porto, ndr).