Roma14°
Conte ospite della Cgil a Lecce, confronto con Landini3Foto© ilfattoquotidiano.it

Conte ospite della Cgil a Lecce, confronto con Landini

, 4 notizie, una visualizzazioni

Partecipando ieri alle Giornate del Lavoro della Cgil, Giuseppe Conte ha posto le premesse per un buon rapporto col maggiore sindacato italiano. Lo stesso che, insieme con Cisl e Uil, minacciava il primo governo Conte di fare uno sciopero generale in autunno. Anzi, dopo il faccia a faccia durato un’ora e mezza tra il presidente del Consiglio e il leader della Cgil Maurizio Landini sul palco del teatro Apollo, si potrebbe parlare di entente cordiale tra i due, tanto sono stati paludati i toni e cortesi i modi.

Dopo gli applausi alla festa di Leu e gli apprezzamenti di Massimo D’Alema giovedì e l’accoglienza tutto sommato buona ricevuta sabato alla festa di Fratelli d’Italia, ieri Conte a Lecce ha chiuso in bellezza la sua tre giorni nella quale ha coperto tutto l’arco costituzionale e la Cgil, appunto.

Confermando di saper prendere «la forma dell’acqua», avrebbe detto Andrea Camilleri, adattandosi alla perfezione alla platea che si trova di fronte. Con Landini è stato un rimpallarsi di «sono d’accordissimo» (Conte a Landini sulla maggiore gravità delle crisi industriali al Sud rispetto al Nord) e «sono totalmente d’accordo» (Landini a Conte sul taglio del cuneo fiscale).