Roma12°
“Una notte in carcere solo per vedere un mio concerto”. Così Raffaella Carrà ricorda Maradona3Foto1Video© music.fanpage.it

“Una notte in carcere solo per vedere un mio concerto”. Così Raffaella Carrà ricorda Maradona

, 5 notizie, 2 visualizzazioni

C’è un coro di voci che si libra nell’aria per l’ultimo saluto a Maradona. Lo sportivo che ha fatto la storia del calcio è scomparso pochi giorni fa, e tutto il mondo si è unito nel dolore per ricordare il mito che si nasconde dietro l’uomo (umanamente imperfetto). Tante le voci di chi lo ha seguito nelle sue prodezze, tanti i personaggi noti che esprimo un ricordo commosso.

Si unisce anche Raffaella Carrà. La celebre showgirl che di recente è stata insignita dal The Guardian come una vera icona di femminilità, anche lei si esprime in merito alla scomparsa di Maradona. Lo ha fatto in una lunga intervista che ha rilasciato a Il Messaggero, dove tra le tante cose, ha rivolto un pensiero al calciatore con cui ha condiviso momenti indimenticabili.

Nel corso degli anni, il destino di Raffaella Carrà e del Pibe de Oro, si sono incrociati piuttosto spesso dato che entrambi hanno condiviso momenti di gloria in Italia e in Argentina. La celebre artista, durante l’intervista, racconta di un aneddoto molto particolare che, fino ad oggi, era all’oscuro di tutti. "Io e Diego ci siamo conosciuti per la prima volta nel 1979 – racconta -.