Roma
Troppe cause per abusi sessual i Boy scouts Usa in bancarotta5Foto© huffingtonpost.it

Troppe cause per abusi sessual i Boy scouts Usa in bancarotta

, 10 notizie, una visualizzazioni

Travolti dalle cause per molestie sessuali, i Boy scout d’America hanno dichiarato bancarotta. La più grande associazione di volontariato degli Stati Uniti, e una tra le maggiori al mondo con i suoi oltre due milioni di iscritti, è ricorsa alla procedura del «Chapter 11», allo scopo di proteggersi dai creditori e negoziare le compensazioni alle vittime.

Warren ha discusso le conclusioni della sua ricerca con l’avvocato Jeff Anderson. Già difensore di vittime in cause contro i Boy Scout, Anderson con altri colleghi ha dato vita al gruppo «Abused in Scouting», che ha messo a punto una strategia per consentire alle vittime di aggirare la prescrizione e chiedere giustizia: istituire delle finestre legali temporanee per permettere ai 40enni abusati da piccoli e in alcuni casi anche ai più anziani di presentare una nuova denuncia.

Diversi Stati Usa, hanno già approvato (per esempio New York) o stanno approvando queste finestre. E davanti alla valanga di denunce in arrivo, gli scout americani sono ricorsi al «Chapter 11», che consente di dichiarare bancarotta, negoziare accordi extragiudiziali con le vittime degli abusi, e sopravvivere.