Roma
Scuole superiori, il Tar della Lombardia sospende l’ordinanza che prorogava la Dad6Foto© fanpage.it

Scuole superiori, il Tar della Lombardia sospende l’ordinanza che prorogava la Dad

, 21 notizie, una visualizzazioni

Il Tar della Lombardia ha accolto il ricorso contro l'ordinanza regionale dell'8 gennaio che aveva disposto la Dad al 100% per tutte le scuole secondarie fino al 25 gennaio. «Le scuole possono riaprire, ovviamente non già domani perché è troppo tardi  per organizzarsi», dice all'Ansa un portavoce del comitato "A scuola!", promotore del ricorso al tribunale amministrativo.

In Lombardia la Regione aveva disposto le lezioni scolastiche alle superiori fino al 24 gennaio. «Preso atto - aveva comunicato il Pirellone - delle valutazioni e delle risultanze di carattere sanitario, connesse all'attuale diffusione del Covid, condivise con il Comitato Tecnico Scientifico lombardo, Regione Lombardia ha assunto l'orientamento di proseguire le lezioni per le scuole secondarie di secondo grado con la didattica a distanza al 100%».

«Il pericolo che l’ordinanza vuole fronteggiare non è legato alla didattica in presenza in sé e per sé considerata, ma al rischio di assembramenti correlati agli spostamenti degli studenti», sottolinea il Tar. I giudici amministrativi parlano di «irragionevolezza della misura disposta, che, a fronte di un rischio solo ipotetico di formazione di assembramenti, anziché intervenire su siffatto ipotizzato fenomeno, vieta radicalmente la didattica in presenza per le scuole di secondo grado, didattica che l’ordinanza neppure indica come causa in sé di un possibile contagio».