SoleggiatoRoma
Reato prescritto, nessun colpevole per la frana di Casamicciola del 2009 dove morì la 15enne Anna De Felice3Foto© napoli.repubblica.it

Reato prescritto, nessun colpevole per la frana di Casamicciola del 2009 dove morì la 15enne Anna De Felice

, 4 notizie, una visualizzazioni

Reato prescritto: non ci sono colpevoli, dunque, per la frana di Casamicciola del 10 novembre 2009 nella quale morì la 15enne Anna De Felice, causando altri 14 feriti e ingenti danni a tutto il territorio isolano. La ratifica dell'avvenuta prescrizione dei reati è avvenuta da parte della Corte d'Appello di Napoli già nelle scorse settimane, mentre nei giorni scorsi ne sono state depositate le motivazioni: a finire sotto inchiesta era stato tra gli altri l'allora sindaco Vincenzo D'Ambrosio, alla sbarra per omicidio e disastri colposi.

In primo grado, D'Ambrosio era stato condannato a 4 anni per omicidio colposo, ma era stato assolto dall'accusa di disastro colposo, così come altri imputati tra cui Giuseppe Ferrandino, suo predecessore alla guida del comune isolano. La prescrizione è scattata già nel 2019, quando arrivò la sentenza di primo grado, ed oggi è stata ratificata in Appello.

Dopo la condanna del 2019, ben dieci anni dopo l'alluvione di Casamicciola, D'Ambrosio aveva impugnato la sentenza, puntando il dito contro la Regione Campania (nel 2009 guidata da Antonio Bassolino) e la Provincia di Napoli (retta da Luigi Cesaro), che non avrebbero provveduto alla bonifica degli alvei, adducendo anche alla "eccezionalità e imprevedibilità" degli eventi.