Roma16°
“Preoccupata dalle tensioni, ma 3 aprile è troppo presto per riaprire tutto”2Foto© www.tgcom24.mediaset.it

“Preoccupata dalle tensioni, ma 3 aprile è troppo presto per riaprire tutto”

, 6 notizie, 5 visualizzazioni

Intervenuta a Sky Tg24, il ministro dell'Interno ha quindi anticipato quelle che saranno le prossime misure varate dal governo. Il premier Conte le ufficializzerà a breve, eliminando dal campo qualsiasi altra ipotesi, come quella ipotizzata da Renzi, che - prima dell'intervento della Lamorgese - aveva invocato la "riapertura" dell'Italia per "non morire di fame".

Sulla stessa linea della Lamorgese vi sono anche i principali virologi d'Italia, che predicano prudenza. Da Fabrizio Pregliasco a Roberto Burioni, si è alzato forte il coro di chi chiede massima prudenza. Il numero dei contagi, infatti, è ancora troppo elevato, impossibile pensare di allentare le misure necessarie per circoscrivere l'epidemia. Sarà possibile tronare ad avvicinarsi alla normalità solo quando l' "R0" sarà minore di 1.