Roma22°
Papa: Dio chiede sbarcare, Libia inferno3Foto© huffingtonpost.it

Papa: Dio chiede sbarcare, Libia inferno

, 6 notizie, una visualizzazioni

CITTÀ DEL VATICANO. La Libia è «lager e inferno», solo che la situazione viene riportata con «versioni distillate», descritta con racconti edulcorati. Papa Francesco esprime la sua rabbia durante la Messa che celebra nella Cappella di Casa Santa Marta in occasione del settimo anniversario della visita a Lampedusa. E lancia il suo nuovo appello all’accoglienza dei migranti: «È Dio che ci chiede di poter sbarcare». I campi di detenzione nel Paese africano, gli abusi, i respingimenti, sono come «fatti a Dio». Cita il Vangelo: «Tutto quello fatto a fratelli l'avete fatto a me».

Considerata la situazione sanitaria, alla Celebrazione partecipa solo il personale della sezione migranti e rifugiati del Dicastero per lo Sviluppo umano integrale.

È il Signore «che bussa alla nostra porta affamato, assetato, forestiero, nudo, malato, carcerato, chiedendo di essere incontrato e assistito, chiedendo di poter sbarcare», scandisce il Pontefice.