Prevalentemente nuvolosoRoma29°
Oms, con Omicron plausibile fine della pandemia in Europa10Foto© www.tgcom24.mediaset.it

Oms, con Omicron plausibile fine della pandemia in Europa

, 20 notizie, 2 visualizzazioni

Copenaghen, 23 gennaio 2022 - Secondo l'Oms la variante Omicron potrebbe rappresentare la fase finale della pandemia, almeno in Europa. Secondo Hans Kluge, direttore dell'Organizzazione Mondiale per la Sanità nel Vecchio Continente, la variante sudafricana, che già a marzo potrebbe aver contagiato il 60% degli europei, avrebbe così avviato una nuova fase: "E' plausibile che la regione si stia avvicinando alla fine della pandemia". Kluge però mette in guardia sulla capacità del virus di mutare.

Stesso avvertimento fatto da Maria van Kerkhove, alto funzionario dell'Oms, alla Bbc: "La variante Omicron del coronavirus non è l'ultimo ceppo di cui sentiremo parlare". Il problema secondo la van Kerkhove è che al mondo ancora troppe persone non sono vaccinate: "Molti Paesi stano uscendo dall'ultima ondata, con un'elevata percentuale di popolazione immunizzata, e stanno entrando in una diversa fase della pandemia. Ma ci sono ancora tre miliardi di persone che aspettano la prima dose del vaccino, è un problema globale e dobbiamo affrontarlo con delle soluzioni globali".

Negli Stati Uniti l'infettivologo della Casa Binaca, Anthony Fauci, è "fiducioso al massimo" che la maggior parte degli Stati del Paese raggiungano un picco di casi di Omicron entro metà febbraio.