Roma13°
L'Uomo Vitruviano, è un algoritmo. Concas all'ANSA4Foto© huffingtonpost.it

L'Uomo Vitruviano, è un algoritmo. Concas all'ANSA

, 6 notizie, 3 visualizzazioni

Trenta anni di riflessione, sette anni di ricerche per capire che L'Uomo Vitruviano di Leonardo è l'immagine dell'algoritmo segreto che gli artisti hanno usato dal IV al XVIII Secolo per «certificare» le proprie opere come ispirate dalla Divina Proporzione. Per cinque secoli il disegno avrebbe nascosto un inganno, ovvero non soltanto è molto di più di quello che sembra, ma sarebbe stato realizzato per dare forma in modo criptato al segreto dei segreti: l'antichissima formula aritmetica e geometrica che le botteghe usavano e tramandavano

solo tra di loro, in osservanza dei parametri imposti dalla Chiesa, per realizzare ogni tipo di opera. È lo studio,

affascinante come un thriller, complesso come un romanzo di Umberto Eco, che ha realizzato uno studioso di chiara fama come Roberto Concas, storico dell'arte già direttore dei Musei Nazionali di Cagliari. Il suo lavoro