Roma26°
Il parlamento turco ha approvato la legge che permetterà al governo maggiore controllo sui social network5Foto© www.tgcom24.mediaset.it

Il parlamento turco ha approvato la legge che permetterà al governo maggiore controllo sui social network

, 11 notizie, 2 visualizzazioni

I social media sotto attacco in Turchia. Il parlamento turco ha approvato una nuova legge anti-social che conferisce maggiore potere al governo locale e richiede ai giganti del web l’istituzione di referenti locali che vigileranno sui contenuti e ne decideranno l’eventuale rimozione in base alle norme vigenti in Turchia. Una legge voluta dal partito del presidente Recep Tayyip Erdogan, l’Akp (Partito della Giustizia e dello Sviluppo”) e dal suo alleato, il nazionalista Mhp (Partito del Movimento Nazionalista), che insieme detengono la maggioranza.

Come riporta l’agenzia di stampa Anadolu, le piattaforme che in Turchia registrano oltre un milione di utenti giornalieri dovranno nominare un loro rappresentante legale nel Paese.

Così d’ora in poi Facebook, Twitter o Youtube saranno chiamate a designare il loro rappresentante ufficiale, che dovrà essere un cittadino turco, altrimenti sono previste multe, divieti pubblicitari e riduzioni della larghezza di banda.