Roma22°
I timori di 700 mila italiani per il voto in Gran Bretagna3Foto© corriere.it

I timori di 700 mila italiani per il voto in Gran Bretagna

, 9 notizie, una visualizzazioni

Una manifestazione di oppositori a Boris Johnson

Nel giorno delle Elezioni generali volute dal primo ministro Boris Johnson con l'obiettivo di rafforzare la maggioranza del partito conservatore per procedere senza intoppi verso la Brexit il prossimo 31 gennaio, è forte la preoccupazione dei circa 3 milioni di cittadini Ue che vivono e lavorano nel Regno Unito.

Di questi, circa 700 mila sono italiani, secondo gli ultimi dati. Nei giorni scorsi, il premier ha suscitato indignazione dicendo in un'intervista che gli stranieri residenti "hanno considerato per troppo tempo il Regno Unito come casa loro", dopo essere più volte tornato ad avvicinare, come già aveva fatto durante la campagna per il referendum sull'uscita dall'Ue, l'immigrazione al terrorismo.

L'associazione The3million, nata dopo la vittoria del "leave" al referendum del 2016, gli ha chiesto alla vigilia del voto di scusarsi, ricordandogli che con queste dichiarazioni offende non solo i milioni di stranieri, ma anche i moltissimi britannici che sono a loro legati con vincoli di parentela.