Roma12°
Di Maio,chi rema contro 5S può andarsene3Foto© huffingtonpost.it

Di Maio,chi rema contro 5S può andarsene

, 8 notizie, 3 visualizzazioni

“Chi rema contro il Movimento può anche andarsene”. Il post di Luigi Di Maio deflagra nei gruppi parlamentari quando ormai, trolley in mano, la maggior parte di deputati e senatori sono già in aeroporto o sono tornati a casa dopo la consueta settimana corta di Palazzo. Il leader dei 5 stelle attacca con inusitata violenza la dissidenza interna di ogni ordine e grado.

Si sente assediato, vede sfuggirgli il controllo della situazione, decide di tirare una bordata. “Non è possibile che per una decina che vuole fare di testa propria ci ritroviamo ogni giorno sui giornali descritti come divisi e spaccati”, il ragionamento fatto con i suoi.

La reazione è rabbiosa: “Chi di fronte alle vittime di Venezia e al dramma dell’Ilva preferisce guardarsi gli affari suoi, conosce la strada. Non lo piangeremo”. È un’accusa. Ma è anche un serrate le fila. Il capo politico sa perfettamente di non avere un rivale che lo possa scalzare. Sa perfettamente di poter giocare a suo vantaggio la più classica delle situazioni simul stabunt, simul cadent: se viene giù lui, viene giù il governo, con buona pace delle decine di onorevoli che perderanno la poltrona.