Roma
Da Achille Lauro a Iva Zanicchi, i 25 brani7Foto© fanpage.it

Da Achille Lauro a Iva Zanicchi, i 25 brani

, 9 notizie, 2 visualizzazioni

Milano, 14 gennaio 2022 - Musica leggerissima. E inclusiva.

Nonostante la curva dei contagi continui a tenere sotto pressione i destini di questa 72ª edizione, il Festival 2022 scarta di lato la pandemia, che lascia solo labili tracce tra i versi delle venticinque canzoni presentate ieri mattina da Amadeus alla stampa introducendole una ad una, come se fosse già sul palco dell’Ariston al fianco dell’Ornella Muti o della Sabrina Ferilli di turno.

Anzi, della già chiacchieratissima Drusilla Foer che nelle canzoni di Michele Bravi e della coppia Mahmood & Blanco potrebbe cogliere parole per le sue orecchie, perché "se fossimo dei suoni, sarebbero canzoni / e se fossimo stagioni, verrebbe l’inverno / l’inverno dei fiori" come canta l’idolo di Città di Castello.

Una nobildonna del suo rango, qualche sussulto lo proverebbe, piuttosto, davanti all’intemperanza di D'Argen D'Amico, che parla di mascherine e, con un ritmo elettrodance nelle ossa, si lascia scappare quello che potrebbe entrare tra gli slogan di questa edizione, "fottitene e balla".