Roma17°
Coronavirus, l’Espanyol taglia del 30% gli stipendi15Foto© fanpage.it

Coronavirus, l’Espanyol taglia del 30% gli stipendi

, 36 notizie, una visualizzazioni

E taglio (degli stipendi) sia. È partita ieri la campagna del calcio che conta per offrire all'opinione pubblica e alla platea dei suoi clienti-tifosi il primo provvedimento concreto contro la crisi da corona-virus.

Il presidente della Lega Dal Pino e l'ad De Siervo hanno spiegato in conference call a Tommasi, presidente del sindacato calciatori, le linee guida della proposta dei club che gli verrà recapitata lunedì. Il contenuto non è segreto, e infatti la Aic ha già fatto sapere di non condividerlo: prevede due scenari (che si riprenda o no il campionato) e due soluzioni diverse.

Trattenute nel primo caso e nel secondo un taglio intorno alle percentuali già indicate (25 e 30%) che terrà conto degli stipendi percepiti. Sul tema, è arrivata prima, come al solito, la Juve che ha provveduto a un negoziato interno. Questo passerà attraverso la consultazione dello spogliatoio che non è proprio operazione velocissima in periodi di chat e conference call.