NuvolosoRoma20°
Caso Eitan: chiusa l'inchiesta su rapimento per il nonno e il complice2Foto© milano.repubblica.it

Caso Eitan: chiusa l'inchiesta su rapimento per il nonno e il complice

, 4 notizie, 3 visualizzazioni

Per il caso del rapimento del piccolo Eitan, unico sopravvissuto alla tragedia del Mottarone, la Procura di Pavia ha chiuso le indagini, in vista della richiesta di processo, nei confronti del nonno del ramo materno Shmuel Peleg e del suo presunto complice Gabriel Abutbul Alon, accusati di sequestro di persona aggravato, sottrazione e trattenimento di minore all'estero e appropriazione indebita di passaporto. Come emerge dall'avviso di conclusione dell'inchiesta è stata stralciata, probabilmente per una richiesta di archiviazione, la posizione della nonna Esther Cohen.

Come si legge nell'imputazione, firmata dal pm Valentina De Stefano della Procura guidata da Fabio Napoleone, Peleg e Abutbul l'11 settembre 2021 avrebbero portato via il piccolo, che aveva 6 anni, "prelevandolo dal domicilio stabilito dall'Autorità giudiziaria italiana", a Travacò Siccomario (Pavia), "sottraendolo alla tutrice" Aya Biran, zia paterna, "nominata con decreto del 26 maggio 2021" del giudice di Torino.

E l'avrebbero fatto con un "piano premeditato e organizzato" privando il minore della "libertà personale" e portandolo in Israele, con un volo privato da Lugano, "contro la volontà della persona che ne aveva la custodia". Da qui l'accusa di sequestro di persona aggravato, perché su minore.