Roma23°
Aspi diventa public company con controllo a Cdp, a Benetton quota minoranza2Foto© fanpage.it

Aspi diventa public company con controllo a Cdp, a Benetton quota minoranza

, 6 notizie, 2 visualizzazioni

Un cambio di pelle con il ritorno al pubblico. Dopo 21 anni, il futuro di Autostrade, controllata da Atlantia, è quello della public company: una società che avrà come azionista di maggioranza Cassa Depositi e Prestiti mentre la famiglia Benetton farà un passo indietro per una progressiva uscita fino a scendere a una quota che non dovrebbe andare oltre l'11%.

Un percorso che il Governo, nel corso di una riunione fiume del consiglio dei ministri notturno, ha messo nero su bianco, sia per quel che riguarda il futuro assetto societario sia per quel che riguarda gli aspetti dell'accordo transattivo, dagli esborsi compensativi al nuovo quadro tariffario, che, una volta accettato dalla società, allontana lo spettro di una revoca della concessione.

Tappa dopo tappa è pronta la road map per il ritorno di Autostrade sotto l'ala pubblica. Atlantia e Aspi si sono impegnate a garantire l’immediato passaggio del controllo di Aspi a un soggetto a partecipazione statale, appunto Cdp. Questo avverrà attraverso la sottoscrizione di un aumento di capitale riservato da parte di Cdp; l’acquisto di quote partecipative da parte di investitori istituzionali; la cessione diretta di azioni Aspi a investitori istituzionali di gradimento di Cdp, con l’impegno da parte di Atlantia a non destinare in alcun modo tali risorse alla distribuzione di dividendi.