SoleggiatoRoma
Addio a Paolo Graziosi, l’attore amato dai grandi del cinema4Foto© ilmattino.it

Addio a Paolo Graziosi, l’attore amato dai grandi del cinema

, 6 notizie, 2 visualizzazioni

Cinema e teatro i suoi grandi amori. Se n'è andato, non abbandonandoli mai, all'età di 82 anni per complicazioni legate al Covid, l'attore Paolo Graziosi. A darne l'annuncio la famiglia, che ha reso noto che l'attore si è spento all'ospedale San Bortolo di Vicenza: "I familiari - si legge - vogliono omaggiare l'artista, insieme a tutte le persone che lo hanno conosciuto e amato".

E sono davvero molte le personalità del mondo dello spettacolo e la gente comune che piangono la sua scomparsa. L'attore aveva combattuto e vinto una lunga battaglia contro il cancro, ma non ce l'ha fatta a sconfiggere il Covid, che lo aveva colpito recentemente. Molti sono stati i grandi registi che lo hanno amato e voluto nelle loro opere, da Nanni Moretti a Marco Bellocchio. E ancora Francesco Rosi, Liliana Cavani e Luigi Comencini.

Nato a Rimini il 25 gennaio dl 1940, Graziosi aveva debuttato sul grande schermo nel 1962 con il film Gli arcangeli di Enzo Battaglia. Venne notato da Franco Zeffirelli che lo volle per il ruolo di Mecuzio nell'adattamento teatrale del suo iconico Giiulietta e Romeo. Questa prima esperienza lo fece innamorare così profondamente del teatro tanto da non lasciarlo mai, alternandolo ad opere cinematografiche sempre di alto profilo. Come nella Locandiera, dove nella sua interpretazione del cavaliere di Ripafratta di Franco Enriquez, mise tutta la sua esperienza teatrale.