Università Statale Milano, il Tar accoglie il ricorso contro il numero chiuso nelle facoltà umanistiche
Foto: www.adnkronos.com

Università Statale Milano, il Tar accoglie il ricorso contro il numero chiuso nelle facoltà umanistiche

11 notizie, 3

Niente numero chiuso nelle facoltà umanistiche dell’Università degli studi di Milano. A stabilirlo è il Tar del Lazio che ha accolto il ricorso inoltrato a fine luglio dall’associazione degli studenti Udu (Unione degli studenti) contro la decisione della Statale di fissare delle quote per le iscrizioni a lettere, filosofia, storia, beni culturali e geografia.

“Ora che il Tar del Lazio ci ha dato ragione – si legge nella nota dell’Udu – possiamo dirci estremamente soddisfatti per una vittoria storica che ha riflessi nell’immediato sul futuro di tutti coloro che avrebbero dovuto sostenere il test nei prossimi giorni e sulle decisioni presenti e future prese da quegli atenei che hanno introdotto programmazioni dell’accesso illecite”. Gli studenti ricordano di aver denunciato “sin da subito come la delibera adottata dagli organi accademici contenesse vizi formali e sostanziali mancando di fatto sia una maggioranza vera che il rispetto della normativa nazionale, prima su tutte la legge 264/99” che garantisce il diritto allo studio e determina il numero dei posti in base ai docenti disponibili, ai posti nelle aule, ai servizi di assistenza e tutorato.

L’Università degli studi con sede centrale in via Festa del Perdono sarebbe stata l’unico ateneo italiano a prevedere un tetto per gli studenti su quelle specifiche facoltà. “Avevamo denunciato – sostengono gli studenti dell’Udu – co...

    Leggere sul ilfattoquotidiano.it