Roma20°
Una partita di Serie A in Cina: accordo vicino3Foto© huffingtonpost.it

Una partita di Serie A in Cina: accordo vicino

, 9 notizie, una visualizzazioni

Non solo partite e sviluppo del calcio, ma anche diritti tv: l'accordo tra Pechino e calcio italiano - di casa in Cina, con Fabio Cannavaro successore di Marcello Lippi sulla panchina di ct - avrà come occasione di sviluppo un incontro, in programma domenica, tra il viceministro della comunicazione, Shen Haixiong e la Federcalcio. Al centro dell'incontro, si apprende in Figc, la comunicazione dei contenuti audiovisivi legati al calcio, e altre forme di collaborazione. Haixiong è a capo di broadcaster con un'audience di oltre 1.5 miliardi di spettatori.

Si tratta nello specifico della possibilità di far giocare direttamente in Cina una gara ufficiale delle nostre squadre (Supercoppa e, forse, una gara di Coppa Italia). È questo l'oggetto dell'accordo pluriennale su cui lavorano i vertici del calcio italiano con China Media Group, principale gruppo media dello Stato cinese, e di cui si discuterà domenica nel corso di un incontro a margine della visita del presidente cinese Xi Jinping a Roma, a cui saranno presenti rappresentanti di Pechino, il presidente della Figc, Gravina, il presidente e l'ad della Lega Serie A, Micciché e De Siervo.

Nello spirito dell'accordo il calcio è visto come strumento di dialogo permanente tra Cina e Italia, sottolineano fonti qualificate. L'obiettivo del governo cinese è ottenere i Mondiali del 2026 o del 2030 e la partnership con una nazione calcisticamente importante come l'Italia è vista da Pechino come un fattore chiave in quest'ottica.