Spia russa: Mosca convoca ambasciatore britannico
Foto: www.lapresse.it

Spia russa: Mosca convoca ambasciatore britannico

9 notizie, 2

L'ambasciatore britannico è stato convocato al ministero degli Esteri russo. Lo riporta la Tass. L'ambasciatore britannico a Mosca, Laurie Bristow, "sarà convocato al ministero degli Esteri della Federazione Russa", ha affermato il ministero in una nota. Si prevede che l'ambasciatore verrà informato delle misure di rappresaglia russe per la decisione di Londra di espellere i diplomatici russi in connessione con le accuse del presunto avvelenamento a Salisbury dell'ex colonnello dell'intelligence russa Serghei Skripal e di sua figlia Yulia.

Inviato Mosca Opac, nervino sviluppato in Gb-Usa C'è una forte probabilità che la sostanza utilizzata contro l'ex ufficiale del GRU Serghei Skripal a Salisbury provenga dai laboratori americani o britannici. Così all'Interfax Alexander Shulgin, inviato della Russia presso l'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (Opac). "È molto probabile che il componente chimico utilizzato a Salisbury provenga da alcuni laboratori dei Paesio ccidentali, dove sono state sviluppate con successo le ricerche su tali sostanze, come dimostrato da pubblicazioni liberamente accessibili", ha detto.

"Invece di menare il can per l'aia, nominerò direttamente quei Paesi: sono, prima di tutto, la stessa Gran Bretagna e gli Stati Uniti", ha dichiarato Shulgin.

    Leggere sul rainews.it