Roma14°
Sala, pilota non poteva volare di notte4Foto© corrieredellosport.it

Sala, pilota non poteva volare di notte

, 7 notizie, una visualizzazioni

Il pilota dell’aereo su cui viaggiava il 28enne attaccante argentino Emiliano Sala, precipitato nella Manica il 21 gennaio scorso, non aveva l’autorizzazione per i voli notturni. L’indiscrezione è della Bbc, che rivela che David Ibbotson, il pilota del Piper che doveva portare l’attaccante argentino da Nantes a Cardiff, era daltonico e per questo aveva alcune restrizioni alla propria licenza, come poter volare solo di giorno, visto che al buio è fondamentale poter distinguere tra luci rosse e verdi.

iNDAGINE — Di Ibbotson già si sapeva che non aveva completato l’addestramento e non aveva la licenza per trasportare passeggeri a pagamento all’interno dell’Unione europea. L’ente titolare dell’inchiesta, l’Air Accidents Investigation Branch, ha confermato che le licenze "continuano ad essere al centro dell’indagine". Se il corpo di Sala è stato recuperato tra i resti dell’aereo al largo dell’isola di Guernsey il 6 febbraio, quello del pilota invece non è ancora stato ritrovato.