Roma24°
Passa la riforma Ue del copyright, l’Italia vota contro5Foto© huffingtonpost.it

Passa la riforma Ue del copyright, l’Italia vota contro

, 9 notizie, 3 visualizzazioni

Gli Stati membri dell'Unione europea hanno dato il via libera definitivo alla direttiva sul copyright che era stata approvata alla fine di marzo dal Parlamento europeo. Il Consiglio Ue ha approvato la direttiva senza discussione. Italia, Lussemburgo, Olanda, Polonia, Finlandia e Svezia hanno votato contro, mentre Belgio, Estonia e Slovenia si sono astenuti.

La direttiva adatta la legge europea del 2001 alle nuove realtà dell'era digitale introducendo l'obbligo per le grandi piattaforme come Google e Facebook di mettersi d'accordo (anche economicamente) con editori, giornalisti, fotografi e videomaker per la distribuzione di contenuti.

Chi produce contenuti editoriali potrà, quindi, decidere di non acconsentire la pubblicazione sulle piattaforme digitali nemmeno a fronte di un compenso economico. Oltre a introdurre la cosiddetta link tax (articolo 11), la normativa obbliga i colossi del web a vigilare sui contenuti coperti da copyrigth che, sulla base dell'articolo 13, non potranno essere diffusi senza consenso.