Roma16°
Parlare di riaprire tutto vuol dire non aver capito quanto è grave l’emergenza coronavirus2Foto© ilfattoquotidiano.it

Parlare di riaprire tutto vuol dire non aver capito quanto è grave l’emergenza coronavirus

, 10 notizie, una visualizzazioni

"Serve un piano per la riapertura e serve ora. Le fabbriche devono riaprire prima di Pasqua. Poi il resto. I negozi, le scuole, le librerie, le Chiese. Serve attenzione, serve gradualità. Ma bisogna riaprire". Matteo Renzi ha fretta e suggerisce al governo giallorosso il suo piano per liberare l'Italia dalla quarantena nazionale.

Il leader di Italia Viva ha chiesto di riaprire il prima possibile perché "non possiamo aspettare che tutto passi": a suo giudizio restando fermi "la gente morirà di fame". E ha fatto una previsione piuttosto allarmante: "Dobbiamo convivere due anni con il virus".

Ma la comunità scientifica (e non solo) si è scagliata contro l'ex presidente del Consiglio: il virologo Fabrizio Pregliasco ha fatto sapere che "è prematuro" pensare di riaprire le scuole.