Roma19°
Meglio in quattro al ristorante che in 24 in casa, dice Fontana© huffingtonpost.it

Meglio in quattro al ristorante che in 24 in casa, dice Fontana

, 4 notizie, 2 visualizzazioni

"Non c'è nulla di male ad aprire i ristoranti anche la sera, se si rispettano le regole e tutte le linee di condotta. Molto meglio quattro persone che cenano sedute a un tavolo distanziate, che gli assembramenti che abbiamo visto domenica davanti allo stadio di San Siro o la sera fuori dai bar": a dirlo in un'intervista al quotidiano "La Repubblica" è il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana.

Per il Governatore infatti, per quanto esistano dei comportamenti inaccettabili che favoriscono il contagio, sarebbe necessario concedere un po' di "libertà controllata": "La gente inizia a essere esasperata e poi finisce che magari a tavola a casa si trovano in 24. Meglio dare un po' di libertà controllata che regole rigide che vengono violate".

Fontana poi avrebbe espresso entusiasmo relativamente al nuovo governo guidato dal presidente del Consiglio Mario Draghi.