Pioggia leggeraRoma17°
La ragazza strangolata e il giallo della tomba vuota che riporta a Emanuela Orlandi2Foto© ilmattino.it

La ragazza strangolata e il giallo della tomba vuota che riporta a Emanuela Orlandi

, 5 notizie, 2 visualizzazioni

Una tomba vuota e un giallo che si riempie di nuovi interrogativi. La tomba è quella di Katty Skerl, il caso con nuovi spiragli è quello di Emanuela Orlandi. Un intreccio che rinnova lo sconcerto, perché i punti di contatto tra le due storie ci sono, eccome. Caterine, Katty come la chiamano in famiglia, è una liceale romana.

Bella e volitiva, 17 anni, è figlia di Peter Skerl, un regista svizzero naturalizzato italiano che ha lavorato a fianco di Ingmar Bergman. Sabato 21 gennaio 1984, Katty esce di casa con un borsone per andare a una festa col fratello Marco. Vi trascorre qualche ora poi imbraccia il borsone e si dirige a un appuntamento con Angela, l’amica da cui passerà la notte.

Caterine scompare senza lasciare traccia, proprio come era successo il 22 giugno 1983 a Emanuela Orlandi, 15 anni, figlia di un messo pontificio e a Mirella Gregori, anche lei 15 anni, anche lei, come Emanuela, svanita il 7 maggio 1983. Il corpo di Katty viene trovato dopo 24 ore in una vigna a Grottaferrata, strangolata prima con un fil di ferro e poi con la cinghia del suo stesso borsone.