Poletti, i furbetti del jobs act saranno colpiti duramente
Foto: economia.ilmessaggero.it

Poletti, i furbetti del jobs act saranno colpiti duramente

4 notizie, 1

Il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti li ha chiamati “furbetti del Jobs Act” e ha promesso di punirli severamente. Chi sono? Si tratta delle imprese che, come risulta dall'attività di verifica dell'Inps, nel corso del 2015 hanno assunto circa 100 mila lavoratori usufruendo della cosiddetta decontribuzione, ma senza averne diritto. Dunque volendo esprimersi in termini precisi non c'entra il Jobs Act in quanto tale, che ha riformato le regole giuridiche del rapporto di lavoro a tempo indeterminato, ma appunto l'incentivo offerto dal governo in concomitanza alle nuove regole.

Incentivo che consiste appunto nell'azzeramento, per tre anni, dei contributi a carico del datore di lavoro e che risulta molto oneroso per le casse dello Stato.

    Leggere sul economia.ilmessaggero.it