Roma18°
Il mistero di Suzanne Eaton, la scienziata americana trovata morta in bunker della Seconda Guerra Mondiale5Foto© ilfattoquotidiano.it

Il mistero di Suzanne Eaton, la scienziata americana trovata morta in bunker della Seconda Guerra Mondiale

, 7 notizie, 3 visualizzazioni

Il corpo della 59enne Suzanne Eaton è stato trovato senza vita in un bunker della Seconda guerra mondiale nell’isola di Creta, a distanza di dieci giorni dalla sua scomparsa. Stando a quanto riportato dalla polizia, a seguito dell’autopsia, la donna, biologa molecolare americana, è morta per soffocamento e non ci sono lesioni significative sul corpo. “E’ in corso un’indagine per omicidio condotta dalla polizia”, spiega l’Istituto Max Planck di biologia cellulare molecolare e genetica per cui lavorava Eaton.

Sono numerosi i sospetti che fanno pensare che Eaton sia stata uccisa: il suo corpo è infatti stato ritrovato avvolto con tela da imballaggio. Inoltre alcuni testimoni sul luogo, come riferito dai quotidiani americani, hanno dichiarato che è difficile acceder al bunker: si tratta di un sistema di cunicoli fatto costruire dai nazisti durante l’occupazione di Creta.

L’ingresso è totalmente coperto da alberi e solo un locale potrebbe sapere come accedervi. La polizia sta indagando se la Eaton sia stata uccisa all’interno del bunker o portata lì a seguito dell’omicidio.