Roma21°
Hong Kong e Oms, Trump attacca la Cina19Foto© www.tgcom24.mediaset.it

Hong Kong e Oms, Trump attacca la Cina

, 23 notizie, una visualizzazioni

«E’ un’organizzazione Cina-centrica» accusa il presidente americano, che comunica la rottura in un breve discorso alla Casa Bianca nel quale ha annunciato anche un ventaglio - vasto ma ancora non be definito - di ritorsioni nei confronti della Cina contro la quale lancia una raffica di accuse: dallo spionaggio al furto di segreti industriali, dalla concorrenza sleale all’«espansionismo illegale in territori dell’Oceano Pacifico che minaccia la libertà di navigazione», fino alla legge sulla sicurezza nazionale appena approvata a Pechino che mina l’autonomia di Hong Kong e pone fine alla libertà della quale hanno fin qui goduto i cittadini dell’ex colonia britannica.

Una violazione degli accordi internazionali che dovrebbero garantire questa autonomia almeno fino al 2047.

«La Cina» dice Donald Trump, «afferma che sta proteggendo la sua sicurezza nazionale. In realtà a Hong Kong sta invadendo col suo apparato di sicurezza quello che fino a ieri era un bastione di libertà».La misura più grave annunciata da Trump è la fine dello statuto speciale fin qui concesso dagli Stati Uniti al territorio di Hong Kong.