Onu: no a Gerusalemme capitale. Israele: «Voto nella spazzatura»
Foto: www.ilmessaggero.it

Onu: no a Gerusalemme capitale. Israele: «Voto nella spazzatura»

9 notizie, 4

"Non ci dimenticheremo di questo voto", è questa l'ultima minaccia dell'ambasciatrice americana all'Onu, Nikki Haley, in merito alla bozza di condanna in discussione all'Assemblea generale delle Nazioni Unite sulla decisione del presidente americano Donald Trump di riconoscere Gerusalemme come capitale d'Israele. Nei giorni scorsi Haley aveva già annunciato di "prendere i nomi" di chi voterà contro gli Stati Uniti.

Italia voterà sì a risoluzione con europei L'Italia voterà a favore della risoluzione contro la decisione di Trump su Gerusalemme. Il nostro Paese si schiera insieme ad altri 25 Stati dell'Ue, tra cui Francia, Germania e Regno Unito. Israele: questo foto finirà nella spazzatura "Questo voto finirà nel secchio della spazzatura della storia" lo ha dichiarato l'ambasciatore israeliano alle Nazioni Unite precisando che il suo Paese "non verrà mai cacciato da Gerusalemme".

"Nessuna risoluzione dell'Assemblea Generale ci farà uscire da Gerusalemme", ha detto Danny Danon rivolgendosi all'Assemblea, poco prima del voto sul testo, che dovrebbe essere adottato a larga maggioranza, ma che non è vincolante.

    Leggere sul rainews.it