Nuvole e soleRoma21°
Gas: von der Leyen, risponderemo uniti a tentativo di ricatto della Russia8Foto© adnkronos.com

Gas: von der Leyen, risponderemo uniti a tentativo di ricatto della Russia

, 18 notizie, 2 visualizzazioni

Entra nel vivo la guerra del gas tra Russia e Unione europea. Dopo l’annuncio di ieri di Gazprom sulla sospensione totale delle forniture a Polonia e Bulgaria con conseguente aumento dei prezzi, arrivano, dure, le risposte delle cancellerie dei Paesi europei e delle stesse istituzioni di Bruxelles.

La Bulgaria assicura di avere riserve sufficienti per un altro mese, Ursula von der Leyen promette che l’Europa non cederà ai “ricatti di Mosca”, mentre il cancelliere tedesco, Olaf Scholz, frena sul testa a testa: “Un embargo sul gas russo non fermerebbe la guerra”. Da Snam, intanto, fanno sapere che “i flussi di gas dalla Russia in entrata in Italia dal Tarvisio sono regolari”.

Ma Gazprom fa sapere che 4 acquirenti europei hanno già pagato in rubli il gas e dieci hanno aperto i conti presso Gazprombank necessari per assecondare la richiesta di Mosca di pagare in valuta locale. Vienna: “Fake news”.