Roma
Fontana di Trevi, ora la Raggi si prende pure le monetine della Caritas9Foto© huffingtonpost.it

Fontana di Trevi, ora la Raggi si prende pure le monetine della Caritas

, 23 notizie, 3 visualizzazioni

Le monetine gettate dentro Fontana di Trevi continueranno ad essere gestite dalla Caritas fino a fine marzo, poi entrerà in vigore un nuovo sistema di impiego che il Campidoglio sta ancora affinando. Il 'tesoretto' delle monetine potrebbe essere impiegato in parte per il finanziamento di progetti sociali, in parte per la manutenzione del patrimonio culturale. Si punta, innanzitutto, a strutturare un sistema di conteggio delle monete che turisti e romani tradizionalmente lanciano nella prestigiosa fontana.

A quanto si apprende si starebbe ragionando anche sulla possibilità di lasciare alla Caritas la gestione degli introiti da destinare a progetti sociali specifici, e su quella di includere altre realtà per potenziare ad esempio l'accoglienza dei senza fissa dimora.

L'opposizione va all'attacco.

La consigliera del Pd Michela Di Biase è critica: "La giunta guidata da Virginia Raggi ha deciso: dal primo aprile, i soldi che i turisti ogni anno gettano nella Fontana di Trevi - circa 1,5 milioni di euro nel 2018 - non saranno più dati alla Caritas diocesana di Roma, così come deciso dell'allora sindaco Rutelli nel 2001, ma andranno a bando per non meglio specificati progetti sociali e manutenzione di monumenti.