Roma31°
Fase due, si va verso riaperture anticipate per bar, ristoranti e parrucchieri già dal 18 maggio8Foto© agi.it

Fase due, si va verso riaperture anticipate per bar, ristoranti e parrucchieri già dal 18 maggio

, 19 notizie, 2 visualizzazioni

La conferma arriva durante l'incontro Rete Impresa Italia: «Dal Governo non c'è alcuna volontà di protrarre questo lockdown residuo, se c'è la possibilità di anticipare qualche data, possiamo anche valutare delle aperture ulteriori», dice infatti il premier Giuseppe Conte. Un modo per ribadire quanto già trapela da giorni: se il 18 maggio, a due settimane dall'avvio della fase 2, la curva dei contagi sarà sotto controllo bar, ristoranti, parrucchieri e centri estetici potranno aprire al pubblico. Su base territoriale, a seconda dell'indice di contagio.

Le parole del presidente del Consiglio anticipano l'argomento che sarà dibattuto oggi durante la conferenza Stato-Regioni. Ancora una volta da una parte ci saranno i governatori e dall'altra l'esecutivo rappresentato dal ministro per gli Affari regionali Francesco Boccia. Per le riaperture «tutti noi vogliamo arrivare alle differenziazioni territoriali», dice l'esponente del Pd. Che continua: «Dal 18 maggio molte attività potranno riaprire, ma lo si dovrà fare in sicurezza, e le Regioni che decideranno di farlo senza il rispetto delle linee guida Inail se ne assumeranno la responsabilità».

Però il quadro non è cambiato, anzi. Luca Zaia infatti annuncia possibili riaperture in Veneto già a partire da lunedì prossimo: «Penso che sia una settimana cruciale perché se si dovesse decidere qualcosa per il prossimo lunedì si deve decidere questa settimana, sennò finisce che si va al 18 maggio. Resto ancora con buone speranze.