Di Maio: "Se nota Def non coraggiosa, non avrà voti M5S"
Foto: www.ilmessaggero.it

Di Maio: "Se nota Def non coraggiosa, non avrà voti M5S"

13 notizie, 1

La nota al Documento di economia e finanza (Def) «deve essere votata dal Consiglio dei ministri e dal Parlamento. Una nota al Def «non coraggiosa» e senza reddito di cittadinanza, pensione di cittadinanza, quota 100-Fornero, risarcimento dei truffati dalle banche non avrà i voti del M5S. Lo avrebbe detto, secondo quanto si apprende, il vicepremier Luigi Di Maio alla riunione con i ministri M5S.

«Da metà marzo 2019 saranno avviati i centri per l'impiego con il reddito di cittadinanza erogato», aveva affermato in precedenza Di Maio a Porta a Porta.

«A me dispiace che si stia parlando di decimali quando i decimali sono il punto di arrivo: ho parlato di manovra di popolo perché con la pensione di cittadinanza e reddito di cittadinanza noi, in maniera decisa, con questa manovra avremo abolito la povertà», ha poi sostenuto il vicepresidente del Consiglio.

«Finora siamo stati più realisti del re, ci siamo dati la zappa sui piedi: noi non vogliamo far saltare i conti e far impennare lo spread. Diciamo che prima di pensare ai numerini pensiamo ai cittadini. La Francia ci insegna che quello che si è contrattato con l'Ue si può superare», ha continuato Di Maio. «La Francia - ha argomentato ancora - ci ha dimostrato che i dogmi europei e l'austerità sono superati», «è vero - ha concesso - che il debito pubblico francese è più basso rispetto al nostro ma il debito dello Stato francese, u...

    Leggere sul ilmessaggero.it