Di Maio lancia il contratto per il governo «Sì a Lega e Pd, Forza Italia resti fuori»
Foto: www.adnkronos.com

Di Maio lancia il contratto per il governo «Sì a Lega e Pd, Forza Italia resti fuori»

24 notizie, 3

Niente Forza Italia, ma porte aperte ad accordi con la Lega o con il Pd per la formazione del nuovo governo. A quanto si apprende sarebbe questa la posizione espressa dal capo politico del M5S, Luigi Di Maio, durante la registrazione di 'diMartedì', su La7. "Faremo ciò che abbiamo detto in campagna elettorale: proporremo un contratto di governo come si fa in Germania, si fa ciò che c'è scritto, quello che c'è scritto non si fa", ha detto poi Di Maio in assemblea parlando di interlocuzione sui temi o con un Pd in cui Renzi non è più segretario o con la Lega.

Replicano subito i dem, con il capogruppo Pd al Senato, Andrea Marcucci, che su Twitter scrive: "Il Pd, coerentemente con le decisioni assunte in direzione, dirà al presidente Mattarella che non siamo disponibili ad alcun governo che abbia Di Maio o Salvini come premier. La proposta del leader 5 stelle è ovviamente irricevibile".

Il Pd, coerentemente con le decisioni assunte in direzione, dirà al presidente Mattarella che non siamo disponibili ad alcun governo che abbia Di Maio o Salvini come premier. La proposta del leader 5 stelle è ovviamente irricevibile

Il M5S vuole tenere fuori quindi Silvio Berlusconi. Una posizione non condivisa da Mara Carfagna deputata Fi e vicepresidente della Camera: "Forza Italia rappresenta quasi 5 milioni di elettori ed è il cuore della coalizione di centrodestra che ha vinto le elezioni. N...

    Leggere sul lapresse.it