Roma26°
Dal Vicentino a Mondragone, i focolai sono il nuovo fronte del virus© agi.it

Dal Vicentino a Mondragone, i focolai sono il nuovo fronte del virus

, 4 notizie, 2 visualizzazioni

In via di esaurimento la prima grande ondata in Italia, con i nuovi contagi passati dai 7.000 giornalieri del picco ai 150-200 in media delle ultime settimane, il nuovo fronte della lotta al Covid-19 sono i focolai, piccoli o grandi, che si accendono a macchia di leopardo sul territorio nazionale. Dal Vicentino a Mondragone, da Bologna a Roma, le cronache segnalano ormai tutti i giorni nuovi allarmi, e la sfida del sistema ora è quella di intervenire precocemente, isolando e tracciando, per spegnere la fiammella prima che diventi un incendio.

Non a caso il famoso indice di contagio Rt è ormai a ridosso di 1 a livello nazionale, ed ha superato la soglia fatidica in tre regioni, Lazio, Veneto ed Emilia Romagna, colpite nelle ultime settimane da diversi focolai. Finora, va detto, contenuti con discreta tempestività ed efficacia.

"La comparsa di focolai, che vengono però rapidamente contenuti - ha sintetizzato Gianni Rezza, direttore generale Prevenzione del ministero della Salute - sta a indicare che c'è una continua circolazione virale, quindi bisogna continuare a mantenere comportamenti adeguati, soprattutto portare le mascherine nei luoghi pubblici e mantenere il distanziamento sociale".