Roma15°
Crisi governo, cosa succede ora? Elezioni, le date utili3Foto© ilfattoquotidiano.it

Crisi governo, cosa succede ora? Elezioni, le date utili

, 5 notizie, una visualizzazioni

Quando si andrà a votare? Questa era la domanda che tutti si facevano ieri dopo che la situazione è precipitata e la crisi di governo è apparsa inevitabile. Prima però bisognerà comprendere come si svilupperà il percorso parlamentare, visto che non ci saranno le dimissioni del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. Ecco, allora, che dovrà essere votata la fiducia dal Parlamento. In linea di massima, lo scenario più probabile vede la riunione della conferenza dei capigruppo di Montecitorio fissata per il 13 agosto, il dibattito e il voto alla Camera il 20 e il 21 agosto.

Se non ci saranno sorprese, la sfiducia porterà poi alle dimissioni del premier e all'indizione delle elezioni. All'orizzonte c'è una lunga campagna elettorale, che caratterizzerà le vacanze degli italiani e li accompagnerà anche al rientro, mentre il voto per le politiche andrà a interessare direttamente le prime settimane dopo la riapertura delle scuole.

La prima data utile è il 13 ottobre, ma in realtà anche le due domeniche successive (20 e 27) sono indicate come possibili. Restano alcune incognite, come la nomina del membro italiano nel nuovo governo europeo guidato dalla neopresidente Ursula von der Leyen.