Roma18°
Corpo forestale assorbito nell’Arma, per la Corte costituzionale è legittimo© fanpage.it

Corpo forestale assorbito nell’Arma, per la Corte costituzionale è legittimo

, 4 notizie, 2 visualizzazioni

È legittimo l’assorbimento del Corpo dei forestali nell’Arma dei carabinieri, previsto dalla riforma Madia del 2016 con l’obiettivo di dare maggiore efficienza al servizio e nello stesso tempo contenere le spese. Lo ha stabilito la Corte costituzionale che ha dichiarato non fondate le questioni di costituzionalità sollevate dai Tribunali amministrativi di Abruzzo, Veneto e Molise che in particolare avevano messo in discussione la “militarizzazione forzata”, derivata dal passaggio all’Arma, per il personale della Forestale che dalla nascita della Repubblica

e sino alla riforma era stata una “polizia civile”.

La Corte ha ritenuto che sia la legge delega sia il decreto delegato non presentano vizi di costituzionalità in quanto le relative scelte sono “il frutto di un bilanciamento non irragionevole tra le esigenze di riorganizzazione dei servizi di tutela forestale e quelle di salvaguardia delle posizioni del personale forestale”.

Una tesi analoga a quella sostenuta nell’udienza pubblica davanti alla Consulta dall’Avvocatura dello Stato che, in rappresentanza della presidenza del Consiglio dei ministri, aveva chiesto di rigettare le questioni sollevate dai Tar perché nella riforma sono stati correttamente bilanciati tutti gli interessi costituzionali in gioco, compresa la tutela del lavoro.