Tornatore: "Molestie? Ho la coscienza a posto"
Foto: www.ilfattoquotidiano.it

Tornatore: "Molestie? Ho la coscienza a posto"

5 notizie, 1

“Ho la coscienza a posto”. Giuseppe Tornatore interviene in pubblico per la prima volta dopo essere stato accusato di molestie sessuali nel talk di Fabio Fazio, Che tempo che fa. Il regista siciliano rispedisce al mittente le accuse della soubrette Miriana Trevisan che in un’intervista a Vanity Fair, in piena bufera dello scandalo Weinstein, ha raccontato come nel 1997 durante un “incontro” nello studio di Tornatore a Roma, l’autore premio Oscar per Nuovo Cinema Paradiso l’avesse spinta contro al muro, baciandole orecchie e collo, e le avesse messo le mani sul seno.

“Io innanzitutto ho la coscienza a posto”, ha risposto Tornatore a conclusione di un’intervista durata quindici minuti per presentare il suo libro, Diario Inconsapevole. “Questo incidente non mi ha ingenerato particolari amarezze o sofferenze. Stupore sì. Questa esperienza mi ha fatto vivere in una dimensione che non conoscevo. Una mattina ti svegli, apri il giornale o il computer e scopri di essere un mostro, un molestatore, un violentatore….

Poi siccome si fa un uso abbastanza sciolto delle parole, diventi uno stupratore. E scopri tutto questo grazie a certi metodi di certi organi di stampa, non tutti fortunatamente, che non seguono delle regole ortodosse. Perché scrivono che sei un assassino senza ricorrere al contraddittorio, poi tu ti difenderai… se vorrai come vorrai, ma intanto il danno è fatto. Questo è u...

    Leggere sul ilfattoquotidiano.it