Roma30°
Beccato l’immigrato che ha lapidato il pappagallo di Enzo Salvi4Foto© ilfattoquotidiano.it

Beccato l’immigrato che ha lapidato il pappagallo di Enzo Salvi

, 10 notizie, 4 visualizzazioni

È stato denunciato per maltrattamento di animali il 25enne originario del Mali, che nella mattinata di ieri ha preso a sassate il pappagallo di Enzo Salvi e poi aggredito l'attore romano in un campo alla periferia di Ostia. Il carabinieri del nucleo operativo di Ostia hanno rintracciato l'immigrato dopo la denuncia sporta da Enzo Salvi in seguito alla brutale aggressione, che è quasi costata la vita a Fly, il volatile di dell'attore.

"Assistere a una lapidazione senza motivo è scioccante", così Enzo Salvi ha raccontato all'Adnkronos gli attimi di terrore vissuti lunedì 29 giugno in un terreno in zona Pianabella a Ostia Antica.

Secondo il racconto dettagliato fornito prima ai carabinieri e poi all'Adnkronos, Enzo Salvi si trovava in una zona verde alla periferia della capitale con il suo pappagallo per farlo volare libero come ogni mattina. Dopo un breve volo, il volatile si è posato su un palo per riposare e qui sarebbe stato bersaglio di una sassaiola sotto gli occhi scioccati dell'attore.