Ghizzoni: "Boschi mi chiese di valutare acquisizione Etruria"
Foto: www.adnkronos.com

Ghizzoni: "Boschi mi chiese di valutare acquisizione Etruria"

17 notizie, 5

Oggi è il turno di Federico Ghizzoni. L’ex numero uno di Unicredit è atteso a Palazzo di San Macuto dinanzi alla Commissione bicamerale di inchiesta sulle banche. Il manager è chiamato a dire la propria sulle presunte pressioni esercitate secondo l’ex direttore del Corriere della Sera Ferruccio de Bortoli dall’allora ministro delle Riforme Maria Elena Boschi affinché l’istituto da lui diretto valutasse l’opzione di una possibile acquisizione di Banca Etruria.

“L’allora ministra delle Riforme, nel 2015, non ebbe problemi a rivolgersi direttamente all’amministratore delegato di Unicredit – ha scritto il giornalista nel libro Poteri Forti (o quasi) – Maria Elena Boschi chiese quindi a Federico Ghizzoni di valutare una possibile acquisizione di Banca Etruria. La domanda era inusuale da parte di un membro del governo all’amministratore delegato di una banca quotata.

Ghizzoni, comunque, incaricò un suo collaboratore di fare le opportune valutazioni patrimoniali, poi decise di lasciar perdere”.

    Leggere sul ilfattoquotidiano.it