YouPol bullismo spaccio minniti app

Le app sono il pane quotidiano dei ragazzi: perché non usarle per contrastare il bullismo e lo spaccio di stupefacenti? Questa l'idea alla base di ‘You Pol’, la prima app per poter denunciare in tempo reale con foto, messaggi scritti, link, siti web e video episodi di bullismo e spaccio di droga. Il nuovo strumento digitale, realizzato dalla Polizia di Stato, andrà a sostituire il vecchio sistema basato sugli sms, uno strumento ormai obsoleto.

Per il lancio scelta una scuola nella periferia romana È stata scelta una scuola nella periferia romana, l’istituto Superiore 'Lucio Lombardo Radice’, per presentare per la prima volta la nuova app ‘You Pol’. Presenti il Capo della Polizia Franco Gabrielli e il ministro dell’Interno Marco Minniti, che hanno cercato di spiegare agli studenti quanto sia importante cominciare ad utilizzare questa nuova app.

"È uno strumento tecnologico e spetta a voi farlo vivere", ha detto Minniti agli studenti durante l’evento. "Voi siete l'Italia e il Paese, siete i cittadini di oggi e sarete quelli di domani. Non esiste una società libera quando a prevalere è la violenza. Abbiamo cercato di creare uno strumento facile e amichevole per cercare di coinvolgervi il più possibile”. Sarà possibile fare segnalazioni con più facilità, "ma ci tengo a precisare - ha chiarito Gabrielli - che l'app non ha lo scopo di creare ragazzi spioni ma cittadini consapevoli...

Leggere sul agi.it