Tav, 16 condanne e 3 assoluzioni nel processo sugli scontri del 2015 in val Susa

Si è chiuso a Torino con sedici condanne e tre assoluzioni il processo ad attivisti e simpatizzanti No Tav per gli scontri con le forze dell’ordine scoppiati il 28 giugno 2015 durante una manifestazione in val Susa. La condanna più alta è 3 anni 10 mesi e 10 giorni. A Nicoletta Dosio, 73 anni, insegnante di greco in pensione, storica attivista No Tav, sono stati inflitti un anno, 8 mesi e 10 giorni.

Un’altra esponente di lungo corso del movimento, Marisa Meyer, è stata invece assolta. Alla lettura del dispositivo erano presenti numerosi compagni degli imputati. Fra il pubblico c’era anche Francesca Frediani, consigliera regionale del Movimento 5 stelle in Piemonte.

Leggere sul ilfattoquotidiano.it