Riduzione del debito pubblico, l’ex consulente di Obama: “Non è questa la priorità italiana”

E’ veramente il debito il problema dell’Italia? Non per Laura D’Andrea Tyson, professore alla Haas School of Business dell’Università della California, Berkeley, con un recente passato da consulente della presidenza Obama per il lavoro e la competitività e, prima ancora, da membro del Board del Presidente americano per la ripresa economica negli anni più bui della crisi. Il nodo del debito sovrano per lei è importante, ma non centrale: “La priorità sono le riforme strutturali, quelle capaci di muovere l’economia”.

Tanto da suggerire alla Germania di allentare la pressione sul tema del debito. E all’Europa di dotarsi al più presto di strumenti fiscali comuni, meccanismi di trasferimento dai Paesi sani a quelli in difficoltà. L’alternativa? Dire addio all’unione monetaria.

Leggere sul ilfattoquotidiano.it